L'ENERGIA CINETICA IN BALISTICA

L'energia cinetica è la forza/lavoro provocata in questo caso da un esplosivo (forza) i gas del quale spingono in linea quasi retta (parabolica a causa dell'attrazione di gravità) un proiettile (lavoro) arricchendolo così di molta energia che immagazzina ed esprime in velocità e distruzione nell'impatto con qualsiasi cosa.
Ogni proiettile sparato ha quindi una propria energia (forza/lavoro) e si può calcolare grazie a due semplici formule matematiche espresse in Joules o in Chilogrammetri.

Vediamo per primo il calcolo in Joules di un proiettile del peso di 10 grammi a una velocità di 500 metri al secondo.
Questa è la formula, pertanto il calcolo da fare sarà: 
(0,010x500x500):2
0,010 è il peso del proiettile in chilogrammi trasformato in grammi e il risultato dell'espressione sopra riportata è pari a 1250 Joule.

Se vogliamo sapere la forza in chilogrammetri del proiettile, cioè la forza cinetica del suo impatto, dobbiamo usare la formula qui a lato.
Questa è la formula, pertanto il calcolo da fare sarà: 
(500x500x10):19620
In questo caso il peso va scritto direttamente in grammi; 19620 è il numero fisso che esprime l'attrazione di gravità terrestre (9.81) moltiplicato per 2000 volte.
Il risultato pertanto sarà 127,42 chilogrammetri che corrispondono a 1250 Joules.

Con queste semplici formule sapendo la velocità della vostra munizione e il peso del suo proiettile potrete facilmente saperne la sua potenza.

L'unica differenza rilevante per quanto riguarda la gittata è data dall'arma che si usa; se l'arma è a canna lunga (carabina) la gittata sarà più lunga, mentre se sarà una pistola semiautomatica o revolver a parità di carica di polvere la gittata sarà più corta, come nel caso della munizione calibro 22 L.R. la quale viene usata sia in carabine che pistole o revolver; questo dipende dal fattore di sfruttamento dei gas, che nella canna lunga sono maggiormente utilizzati.